Tecniche di Inbound Marketing a Vicenza

Applichiamo strategie di Inbound Marketing per attirare e fidelizzare i potenziali clienti delle aziende di Vicenza e Provincia.

Bigfoot Logo 2
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

Tecniche di Inbound Marketing a Vicenza.

BigFoot Media Agency è una Web Agency Pubblicitaria, con sede a Vicenza, che applica i principi dell’Ibound Marketing al fine di attirare e fidelizzare, tramite il web, i potenziali clienti delle aziende di Vicenza e Provincia.

Cos’è l’Inbound Marketing?

L’Inbound Marketing nasce nel 2005 grazie al CRM (Customer Relationship Management) Hubspot.
Con il termine Inbound Marketing si intendono tutte quelle strategie di Web Marketing che non vanno ad interrompere il flusso di navigazione dell’utente, ovvero si applicano strategie di Permission Marketing.
In pratica l’obiettivo è quello di attirare l’utente in modo spontaneo verso la propria azienda, senza bombardarlo di notifiche, e-mail, telefonate o qualsivoglia sistema che potrebbe infastidirlo.

Per fare questo è necessario generare una serie di contenuti ottimizzati SEO che possono in un qualche modo creare interesse, fornire qualche informazione o risolvere determinate problematiche al pubblico target al quale ci si vuole rivolgere.

Fare Inbound Marketing non vuol dire smettere di fare azioni commerciali, Campagne sui Social Network, e-mail marketing, o telemarketing!
Praticare l’Inbound significa ottimizzare tutto questo.

L’Inbound Marketing, se praticato bene, è il miglior amico dei vostri venditori.

 

Esempio commerciale:

Molto spesso la forza commerciale di un’azienda viene mandata fuori, a caccia di nuovi clienti, carica di brochure, biglietti da visita e con in mano una lista abbastanza vaga di quelle che potrebbero essere le possibili imprese interessate a comprare il vostro prodotto.
Non intendiamo in alcun modo screditare chi organizza le strategie commerciali, anzi, l’obiettivo dell’Inbound è proprio quello di migliorare e semplificare il lavoro dei nostri poveri venditori.
Fatto sta che la giornata tipo di un commerciale è scandita da un notevole numero di rifiuti e di porte sbattute il faccia (se praticano il sistema door-to-door) o di “cornette” (per chi opera azioni di telemarketing).

Come si può migliorare l’efficacia e l’umore della propria forza commerciale aziendale?
L’Ibound Marketing qui ci viene in aiuto.
Per prima cosa creando contenuti per il vostro pubblico target come ad esempio articoli del blog aziendale, o pagine ottimizzate SEO che descrivano i prodotti nel proprio sito web per  attirare i potenziali clienti.
In seconda inserendo di Call-To-Action (chiamate all’azione) come “Chiamaci” e “Contattaci” per far sì che siano proprio i potenziali clienti a contattarvi di loro spontanea volontà.

Inviando i vostri commerciali dai potenziali clienti che hanno spontaneamente richiesto un appuntamento per conoscere meglio i vostri prodotti avrete un tasso di conversione sicuramente maggiore.
E’ una soluzione win-win, i vostri commerciali saranno decisamente più contenti e anche voi vedendo il vostro fatturato aumentare.

Il Funnel dell’Inbound Marketing

Funnel in inglese significa imbuto, in questa visione infatti gli stadi della vendita vengono visti come un grosso imbuto nel quale bisogna far scendere sempre più il potenziale cliente al fine di farlo diventare un visitatore del nostro sito, un lead o contatto, un cliente ed infine un cliente fidelizzato.
Chiaramente più si scende e più l’imbuto si stringe dato che non tutti i potenziali diventeranno visitatori e così via.

Qui sotto un piccolo riassunto degli stadi di un Funnel Inbound Marketing:

  • Attrai: Processo di attrazione del potenziale cliente grazie alla generazione di contenuti, ottimizzati SEO, specifici per un pubblico target.
    Un volta che il potenziale cliente entra nel vostro sito attirato dai vostri contenuti diventa un visitatore.
  • Converti: Converti i visitatori che interessati ai vostri servizi o prodotti vi lasciano il proprio contatto, diventando dei Lead.
  • Chiudi: Trasforma i Lead in clienti.
  • Delizia: Fidelizza il cliente rendendolo un cliente fisso. Crea contenuti ad hoc per i già clienti come offerte speciali, ecc.

Come si crea una strategia Inbound Marketing?

  1. Scegliete un pubblico target: Dovete capire chi sono i vostri clienti per sapere a chi vi stare rivolgendo.
    Dovete rendere il potenziale cliente il protagonista del vostro processo di marketing.
  2. Generate contenuti interessanti ottimizzati SEO: Per attirare i potenziali clienti che avete scelto dovete creare dei contenuti che siano per loro interessanti, se per esempio vendete scarpe da running potreste aprire un blog aziendale dove parlate di come utilizzarle al meglio, perchè molti clienti scelgono voi e quali esperienze uniche solo i vostri prodotti possono dare.
    Si tratta di contenuti specifici, solo per la nicchia di persone che apprezzano le scarpe da corsa e che amano sentirne parlare.
    L’ottimizzazione SEO è essenziale, senza i vostri contenuti non saranno reperibili tramite le ricerche effettuate con Google.
  3.  Web Marketing: Promuovete i vostri contenuti tramite Campagne su Facebook e Instagram o con Google Ads (assicurandovi di scegliere sempre il pubblico target, come età, area geografica o passioni).
  4. Inserite Call-To-Action nel vostro sito web: Fate in modo d’essere facili da contattare dai visitatori, così da convertirli automaticamente in Lead.
  5. Rispondete sempre ai messaggi o alle chiamate: Un servizio al cliente valido viene sempre premiato dagli utenti. Coccolate i vostri Lead in modo che sia contenti di passare da potenziali a clienti veri e propri.
  6. Convertite i Lead in Clienti: Utilizzate la vostra forza vendita solamente quando un potenziale è davvero pronto per essere convertito in cliente.
    Attivate i vostri venditori o i vostri centralinisti solamente quando è l’utente stesso a chiedervi di essere contattato.
  7. Fidelizzate i clienti: Fate in modo che i vostri clienti vi lascino spontaneamente i loro contatti.
    Contattateli solamente se avete qualcosa di davvero interessante da comunicargli, ad esempio se è uscita la vostra nuova linea di scarpe da running potreste inviare una newsletter che mostri i nuovi prodotti con uno sconto speciale esclusivo per chi è già cliente.
  8. Fate in modo che i clienti parlino bene di voi: Se in tutte queste fasi il vostro obiettivo è stato quello di deliziare il vostro cliente, dalla creazione del contenuto per attirarlo fino alla vendita, quest’ultimo potrebbe essere così contento da parlare di voi ai suoi contatti, o di postare il nuovo acquisto sui Social.
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp